Portineria 14: a Milano un bar fuori dagli schemi

Tre ragazze hanno avuto un’idea davvero originale: dare vita ad un esercizio commerciale innovativo e fuori dai soliti schemi nel cuore di Milano. Non un semplice bar, ma un luogo dover possono succedere molte cose: ritiro di pacchi, banco alimentare o reperimento di professionisti.

Al giorno d’oggi non s’instaurano più rapporti con il vicinato, difficilmente si dà fiducia alle persone e si tende ad isolarsi.  È da questa consapevolezza che tre amiche, Francesca Laudisi, Federica Torri ed Emanuela Frau, hanno deciso di provare a inventarsi una soluzione ed è così nato “Portineria 14”.

Portineria 14 è un bar-portineria con lo scopo di ricostruire il tessuto sociale del quartiere, per entrare in relazione con le persone e ritrovare fiducia nel prossimo. Il bar offre cocktail e pietanze varie a seconda della stagione, diventando così un luogo in cui studiare, trovarsi con gli amici o fermarsi a prendere un libro, ma non solo, perché si propone anche come galleria d’arte per gli artisti milanesi.

Particolare assolutamente da notare se vi capiterà di passare per di là, il Decalogo della Portineria, esposto all’ingresso del locale che recita: si ritirano la posta, i pacchi, le chiavi, la spesa, persino le medicine in farmacia. Inoltre, le responsabili hanno creato una sorta di pronto intervento per la casa, infatti, possono fornire numeri di vari professionisti, come idraulici, elettricisti, giardinieri, a chi ne ha bisogno.

“Siamo tutti connessi, tutti iper-tecnologici – spiega Francesca, una delle tre fondatrici – ma siamo diventati indifferenti e non ci occupiamo più di chi ci sta intorno”.

Parole quelle di Francesca che fanno capire quanto sia indispensabile coltivare relazioni umane in un mondo che ormai sta disumanizzando qualunque cosa.

 

Martina Dell’Osbel

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

RSS
Follow by Email