Uffizi Decameron racconta su Facebook un’opera al giorno

Se non puoi andare dall’arte, è l’arte che viene da te e le Gallerie degli Uffizi ne sanno qualcosa: è partita da poco la campagna social Uffizi Decameron che prevede la pubblicazione quotidiana di storie, video e immagini degli straordinari capolavori custoditi nella Galleria delle Statue e delle Pitture, a Palazzo Pitti e nel Giardino di Boboli.

L’iniziativa, a supporto delle direttive emanate dal Governo per fronteggiare l’emergenza Covid-19, apre le porte del proprio patrimonio museale, postando ogni giorno un’opera diversa e fruibile direttamente da casa. “Anche se i musei hanno dovuto chiudere le loro porte, l’arte non si ferma. – ha spiegato il direttore Eike Schmidt – Per questo da adesso ci rivolgeremo al nostro pubblico anche attraverso Facebook. I tesori degli Uffizi, di Palazzo Pitti e del Giardino di Boboli vi terranno compagnia in queste settimane di comune impegno contro il diffondersi del virus. Oggi diamo inizio ad Uffizi Decameron: come nel capolavoro di Boccaccio, ogni giorno racconteremo le storie, le opere, i personaggi dei nostri bellissimi musei, unendoci nel nome della cultura, dell’arte e – perché no – dello svago. Gli Uffizi saranno con voi, nelle vostre case, per superare tutti insieme l’attuale momento di difficoltà. Evitiamo ogni contagio, tranne quello della bellezza”.

Il nome Uffizi Decameron, e l‘hashrag #UffiziDecameron, si ispira proprio al Decamerone di Giovanni Boccaccio, dove 10 giovani fuggono dalla peste nera rifugiandosi in una villa sui colli sopra Firenze e che per combattere la noia si raccontano una novella al giorno. Aspettando il termine di questo periodo di isolamento e la riapertura dei musei, potrete approfittare per godervi l’intera iniziativa sui social, dal sito del museo fino a Instagram, Youtube e Twitter ma anche sulla nuova pagina Facebook Gallerie degli Uffizi.

Nell’ambito di Uffizi Decameron è stata creata La mia Salauna serie di minitour virtuali durante i quali gli assistenti museali illustreranno in video alcuni tra gli angoli più suggestivi delle Gallerie. Sui social verranno condivisi anche dei contenuti su Raffaello e i suoi capolavori, in occasione del cinquecentenario dalla sua morte. Si tratta di un tributo virtuale alla mostra a lui dedicata e al momento sospesa presso le Scuderie del Quirinale a Roma e per la cui realizzazione gli Uffizi hanno prestato circa 50 opere sulle quasi 200 esposte.

di Sara Forniz

One thought on “Uffizi Decameron racconta su Facebook un’opera al giorno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email