Attualità Curiosità Viaggi

#PordenoneViaggia alla terza edizione

Erica Biasi
Scritto da Erica Biasi

Viaggiare. Una parola, nove lettere, una passione e un desiderio che accomuna molte persone. Per tutti i curiosi e i viaggiatori ritorna a Pordenone il festival dedicato a loro: #PordenoneViaggia.

Questo evento, che nelle due edizioni precedenti ha conquistato molti cittadini, nel 2019 si presenterà al pubblico condividendo gli stessi valori – il rispetto e la salvaguardia dell’ambiente, l’amore per i viaggi, la scoperta di noi stessi attraverso essi ed il racconto e la valorizzazione del nostro territorio ricco di bellezze e particolarità – ma sarà strutturato da un format del tutto nuovo.  

Da quest’anno infatti, le giornate dedicate ai viaggi e ai viaggiatori saranno ben cinque: dall’anteprima dell’evento il mercoledì 15 maggio, alla sua chiusura programmata per domenica 19 maggio. Gli organizzatori, Alberto Cancian e Andrea Buzzai, garantiscono sarà una terza edizione tutta da scoprire.

La novità più grande riguarda l’arricchimento del festival con i Local e Grand Tour, ovvero delle vere e proprie gite fuori porta in bicicletta e non, per scoprire i borghi nascosti e le bellezze di tutto il territorio pordenonese.

Proprio questi tour rappresentano il punto di forza della terza edizione di Pordenone Viaggia.

Si svolgeranno prevalentemente nella giornata di sabato 18 maggio, ma continueranno anche la domenica per chiudere in bellezza l’evento, lasciando i partecipanti con una esperienza indimenticabile all’insegna del divertimento e curiosità.  

Il Local Tourorganizzato per il sabato, prevederà un Bike tour attraverso i parchi di Pordenone, una visita guidata per i vicoli del centro storico della cittadina, delle escursioni in barca sul fiume Noncello, ma anche sul lago della Burida, pagaiando a bordo del Dragonboat. 

Invece, il Grand Tourdella domenica occuperà i partecipanti per tutta la giornata, portandoli alla scoperta dei territori e delle meraviglie della Grande Arte del ‘500 pordenonese.

Un’ esperienza unica prevista dal tour domenicale sarà la possibilità di entrare la Chiesa di Santa Maria Assunta nella città di Lestans. Al momento è chiusa al pubblico per lavori di restaurazione, ma sarà possibile visitarla in via eccezionale sotto la guida esperta dei restauratori Giancarlo e Alberto Magri.

Per permettere la partecipazione a questa iniziativa soprattutto a chi risiede fuori città, è stata organizzata la partenza di un Treno Storico che collega le città di Trieste e Pordenone, con la partecipazione di musicisti che durante il viaggio suoneranno vari repertori musicali dal mondo. 

Come le precedenti edizioni, sarà mantenuto il Photo Contest, un format social che premierà tra tutti i finalisti l’autore delle foto più belle scattate nel nostro territorio. 

Sarà anche mantenuta la cerimonia di premiazione del concorso Travel Blogger Award, diretto a premiare il miglior blogger italiano su tre categorie: uomo, donna e coppie. A seguire le premiazioni, per il pubblico sarà possibile incontrare i blogger di persona. 

Oltre ai blogger, numerosi altri influenti parteciperanno a questo festival; persone di spicco come lo storico conduttore televisivo di “Pechino Express” Costantino della Gherardesca che sarà ospite dell’evento serale Travel Night ed il conduttore di “GEO” Emanuele Biggi che sarà protagonista dell’evento Viaggio e Ambiente in cui affronterà importanti tematiche ambientali.

#PordenoneViaggiarappresenta ancora una volta un festival imperdibile grazie alla qualità dei contenuti e valori promossi ed esperienze proposte. Rappresenta ancora una volta una bellissima occasione sia per i curiosi, per conoscere più a fondo il territorio in cui viviamo riuscendo ad apprezzarne le caratteristiche, sia per i viaggiatori e blogger, che possono presentare foto e video dei loro viaggi.

Per la terza volta il festival darà la possibilità ai partecipanti di immergersi nella cultura, nell’arte e nella natura pordenonese, che come ogni anno, vale la pena di essere vissuta.

Info: www.pordenoneviaggia.it

Lascia un commento