Attualità Cultura Eventi

Egitto: la grande mostra a Jesolo

Martina Dell'Osbel

Dopo Real Bodies e Serial Killer, dal 26 dicembre a Jesolo, arriverà la nuova esposizione in piazza Brescia con mummie originali e reperti dal Cairo. Un prezioso rotolo di papiro ed altri reperti unici provenienti dal Museo Archeologico Nazionale egizio presentati in anteprima europea.

L’evento sarà inaugurato allo Spazio Aquileia 123 del Lido di Jesolo a cura e produzione della società promoter internazionale, Venice Exhibition srl e di Cultour Active srl, che ha realizzato l’allestimento con la collaborazione di un comitato scientifico d’eccezione che riunisce alcuni dei più accreditati studiosi dell’antica civiltà egizia.

Reperti unici dai più grandi musei italiani e internazionali, ricostruzioni scenografiche e fedeli riproduzioni in scala 1:1. Multimedialità interattiva: sarà una dell caratteristiche che contraddistingueranno questa grande mostra sull’Antico Egitto, che in un percorso suddiviso in ben 11 sezioni, racconterà la storia, le dinastie, la religione, i culti, partendo dal passato e arrivando fino ai giorni nostri.

”Si tratta di reperti preziosissimi e dal grande significato storico provenienti dal Museo Egizio del Cairo – spiegano gli organizzatori – che saranno esposti per la prima volta in Italia, accanto a testimonianze che arriveranno dalle più importanti collezioni nazionali, raccontati e valorizzati attraverso nuove modalità narrative”.

Il percorso di visita trasporterà i visitatori in un viaggio arrivando a scoprire le dinastie dei Faraoni, le divinità egizie, le pratiche legate al mondo dell’oltretomba, ma anche l’arte, la scrittura, i riti e le usanze grazie ad animazioni video, proiezioni interattive, ologrammi e schermi touch.

La mostra proporrà anche una serie di laboratori didattici differenziati. Già centinaia le scuole hanno prenotato la visita guidata e migliaia i contatti in rete.

La Città di Jesolo con questa mostra sarà proiettata idealmente sulle rive dell’antico fiume Nilo ai piedi delle grandiose piramidi.

 

Martina Dell’Osbel

Lascia un commento